Ermal Meta

Ermal Meta

  • Nome e cognome: Ermal Meta
  • Professione: Cantautore Compositore
  • nato il: 20 aprile 1981
  • età: 39 anni
  • nato a: Fier- Albania
  • segno zodiacale: Ariete
  • altezza: 1.78
  • peso: 71 kg
  • segui su instagram:@ermalmetamusic

Chi è Ermal Meta

Quando si sente il suo nome è inevitabile non intonare il ritornello “Non mi avete fatto niente” della canzone che lo ha portato al successo. Ma non è solo la vittoria al Festival 2019 a fare onore ad Ermal Meta. Andiamo a vedere la strada che ha fatto Ermal.

Il cantante nasce in Albania e si trasferisce in Italia a 13 anni con la mamma, il fratello e la sorella. Chiude ogni rapporto con i padre che considera un violento. Sua madre è una violinista professionista, è primo violino dell’orchestra di Fier, ed Ermal cresce quindi ascoltando la musica classica.

Inizia a suonare pianoforte e chitarra a 16 anni ed inizia a fare parte di diversi gruppi fino ad arrivare al gruppo degli Ameba 4, con il ruolo di chitarrista. Il gruppo, composto anche da Fabio Properzi, Tullio Ciriello e Luca Giura ha partecipato al Festival di Sanremo 2006 nella sezione Giovani con il brano “Rido… forse mi sbaglio”.

Nel 2007 Ermal Meta fonda il gruppo La Fame di Camilla, che sin dagli esordi fa intense attività dal vivo tra cui il Festival di Sanremo 2010, presentando in gara nella sezione Giovani il brano Buio e luce, e l’Heineken Jammin’ Festival.

Ermal Meta ed il Festival di San Remo 2021

Sono diverse le partecipazioni di Ermal Meta al Festival di San Remo: è salito sul palco dell’Ariston con gli Ameba4 nel 2006 e con La fame di Camilla nel 2010. Il Festival del 2016 è stata la prima volta come solista nella Sezione Nuove Proposte con “Odio le favole” che si classifica terza.

Nel 2017 ha gareggiato nella categoria Big con il brano “Vietato Morire” che ha conquistato il terzo posto, e che ha vinto anche il Premio della Critica Mia Martini e il Premio per la miglior cover.
Nel 2018 assieme a Fabrizio Moro, Ermal Meta vince il Festival di Sanremo con il brano “Non mi avete fatto niente” ed oggi torna sul palco dell’Ariston con “Un milione di cose da dirti”.

Il brano sarà contenuto in “Tribù urbana”, il nuovo album che uscirà il prossimo 12 marzo
Ermal Meta definisce il brano come una canzone d’amore semplicissima che invita le persone a non temere ad esprimere i propri sentimenti e di non vergognarsi di chiedere aiuto quando si ha bisogno.

Vita sentimentale di Ermal Meta

Ermal Meta ha avuto una storia d’amore durata oltre 9 anni con la speaker radiofonica Silvia Notargiacomo. Ma nel 2018 la storia è finita.
Nell’aprile 2020 il cantante in uno scatto su instagram ha mostrato ai suoi follower la sua nuova fidanzata Chiara Sturdà, che ha conosciuto prima del lockdown della primavera del 2020. Chiara Sturdà è nata nel 1990 ed è una marketing manager ed agente sportivo.

Curiosità su Ermal Meta

Il suo nome in albanese significa “vento di montagna“, si tratta di un nome tipico albanese.

Nel 2017 Ermal Meta era in posizione numero 7 su Google tra i personaggi più cercati.

Ha scritto la sua prima canzone a 12 anni, dedicandola ad una ragazza di cui si era innamorato.
I suoi fan si chiamano i lupi di Ermal perché al Festival di Sanremo quando gli urlarono: “In bocca al lupo!” lui rispose “Che il lupo sia con me”, invece che “Crepi”.

Prima della sua partecipazione al Festival di Sanremo del 2018 ha avuto una lite social con Morgan, che dopo essere stato rifiutato al celebre concorso canoro ha avuto parole durissime: “Il Sanremo di Baglioni lo vince Fabrizio Moro, che poi sta con Ermal Merdal. Cioè Meta, come Metadone”, Meta avrebbe replicato così:
Caro Morgan, anni fa in un’intervista dicesti ‘se non amo l’uomo, non amo l’artista’. Spero che tu sia orgoglioso dell’uomo che sei. Io di me lo sono anche se tu mi definisci Merdal o Metadone. Io però non capisco perché non sono esperto in nessuna delle due cose.”
Ermal Meta è molto attivo sia sulla sua pagina Facebook che su Instagram dove conta 574mila follower.